Punto nel Mondo

 

Isole Baleari

...Se state per partire per una delle isole Baleari lasciate a casa sveglie e orologi perchŔ qui la vita scorre unicamente secondo i ritmi dettati dal mare, dal sole, dalla musica e dall'allegria. Queste isole, da Maiorca a Ibiza, da Formentera a Minorca, sono, perdonateci la frase fatta, un vero e proprio paradiso. 5.000 anni di storia, una natura incontaminata, sabbia finissima, un clima mite durante tutto l'anno, un'atmosfera 'caliente' e un grande fermento culturale, oltre ad una vita notturna senza eguali, fanno delle Baleari una meta ideale per rigenerarsi.

Palma di Maiorca
Mai fermarsi alle apparenze, soprattutto a Maiorca. L'isola pi¨ grande delle Baleari ci accoglie all'aeroporto internazionale di Palma, il capoluogo dell'intero arcipelago. Il biglietto da visita che ci presenta la lunghissima Baia di Palma, 30 km di musei, negozi, hotel, ristoranti, discoteche, locali di ogni tipo da una parte e spiagge di sabbia finissima dall'altra. Qui si concentra la maggior parte della vita notturna dell'isola e qui si trovano numerose spiagge: l'affollatissima e frizzante El Arenal, Illetes, Cala Major, Can Pere Antoni, Ciudad Jardin, Cala Estancia e Can Pastilla, solo per nominare alcune fra le pi suggestive. Ma Maiorca non Ŕ solamente una delle bellissime isole che come stelle splendono nel Mediterraneo; con il passare dei giorni, una sera dopo l'altra, fra un calice di Pl i Llevant o di Binissalem (i due DOC isolani) e un paio di tapas, ci accorgiamo che al di lÓ dell'impeccabile offerta turistica, Maiorca ha anche un altro sapore, pi¨ autentico, antico e deciso di quanto non sembri ad un primo assaggio. Iniziamo a spingerci pi¨ in profonditÓ partendo da Palma, e pi¨ precisamente dalla Seu, la cattedrale gotica che ogni giorno da pi¨ di 500 anni riflette le sue alte guglie sul mare cristallino che le sta di fronte.
Rimaniamo colpiti dalla sua bellezza e dall'estroso intervento sulla cappella reale eseguito dall'architetto Antoni Gaud, il celebre progettista della Sagrada Familia. Poco pi¨ in lÓ, incantati, osserviamo lo spiccato profilo arabo che caratterizza il Palazzo dell'Almudaina, residenza del califfo prima, palazzo della famiglia reale oggi, mentre con un balzo di mille anni indietro nel tempo visitiamo anche i Bagni Arabi, con il loro giardino dominato da grandi cactus e con il meraviglioso hammam. Come a Madrid anche a Palma la Plaza Major si distingue per la sua forma quadrata, per il susseguirsi di portici e per quell'atmosfera distesa da grande salotto all'aria aperta, mentre come le pi¨ affascinanti cittÓ andaluse, curiosando fra le dimore signorili del casco antiguo di Palma, si scoprono pati e cortili bellissimi. A caccia di palazzi costruiti secondo i principi del modernismo, l'espressione pi¨ famosa e affascinante dell'architettura catalana, ci imbattiamo anche in musei di grande spessore; fra tutti il Museu de Mallorca e il Museu d'Art Espanyol Contemporanei, mentre uscendo da Palma da non perdere il Castello de Bellver e la Fundaci Pillar i Joan Mir. Spagna, cultura catalana, dominazione araba, tutto questo fa di Palma un luogo unico, dove mare e cultura sono legate sin dalla notte dei tempi.